La Sala

Quell’uomo chiamato La Sala

vendredi 16 février 2007.
 
Non tutti i marinai di Internet conoscono Federico La Sala, per gli amici "’o professore". La Sala, "’o professore", è praticamente il detentore del record mondiale di lettura, il selezionatore più attivo del pianeta e, assieme, un grande docente di filosofia, capace di comprendere gli allievi e di tirarne fuori il meglio. I suoi metodi didattici sono insoliti, si basano sul dialogo e su un insegnamento radicale del gioachimismo più ortodosso. La Sala, assieme a Gianni Vattimo, è uno degli ultimi monaci florensi rimasti sulla faccia della Terra. Lo abbiamo incontrato per caso, proprio in occasione della candidatura di Vattimo nella città dei Fiori, 2005. Da allora, La Sala ci ha tenuto compagnia e ci ha stimolato quotidianamente. Le sue uscite sono state stimolate anche dalle reazioni di Biagio Allevato, fra i lettori più attenti di questo umile giornale elettronico. Spesso, fra i due si è stabilita una dialettica preziosa, che è servita a rinverdire il forum della Voce. Oggi, ve ne sarete accorti, La Sala manda avanti questo giornale con un impegno scrupoloso e forsennato. Dobbiamo ringraziarlo. Per questo, il giornale non osserverà il silenzio previsto per il prossimo 18 febbraio ma, per quella data, offrirà un profilo inedito sul professore campano e lombardo.

Répondre à cet article

Forum