Altermondialismo...

AFRICA. COMINCIARE DAL CIBO. IN MALI, IL FORUM MONDIALE 2007 (DAL 23 AL 27 FEBBRAIO) PER LA SOVRANITA’ ALIMENTARE.

dimanche 25 février 2007.
 
[...] Il Forum, i cui lavori dureranno fino al 27 febbraio, è stato infatti organizzato da un’alleanza di movimenti sociali internazionali : Via Campesina, Roppa, una rete di organizzazioni dei produttori allevatori e agricoltori dell’Africa Occidentale, Marcia Mondiale delle Donne, Forum Mondiale dei Pescatori e Lavoratori della Pesca, Forum Mondiale dei Popoli della Pesca, Comitato internazionale di pianificazione sulla sovranità alimentare, Rete Mondiale per la sovranità alimentare, Amici della Terra [...]

Africa, l’altro mondo possibile inizia dal cibo *

Difendere il diritto dei contadini africani a vivere degnamente del frutto del loro lavoro, a poter vendere al giusto prezzo i propri prodotti, a dire no al dumping (esportazione sottocosto, ndr) : con questi obiettivi si è aperto in Africa, in Mali, il Forum mondiale per la sovranità alimentare Nyeleni 2007. Il meeting altermondialista si è aperto apertosi il 23 febbraio nel villaggio di Sélingué, 140 chilometri a sud dalla capitale Bamako.

Molte le organizzazioni presenti. Il Forum, i cui lavori dureranno fino al 27 febbraio, è stato infatti organizzato da un’alleanza di movimenti sociali internazionali : Via Campesina, Roppa, una rete di organizzazioni dei produttori allevatori e agricoltori dell’Africa Occidentale, Marcia Mondiale delle Donne, Forum Mondiale dei Pescatori e Lavoratori della Pesca, Forum Mondiale dei Popoli della Pesca, Comitato internazionale di pianificazione sulla sovranità alimentare, Rete Mondiale per la sovranità alimentare, Amici della Terra.

L’Associazione italiana agricoltura biologica (Aiab) è l’unica organizzazione agricola italiana invitata al Forum, al quale parteciperanno anche Antonio Onorati, coordinatore del Comitato internazionale di pianificazione delle Ong/Osc per la sovranità alimentare (Ipc)e Sergio Marelli, presidente del Comitato italiano per la sovranità alimentare.

Ma soprattutto al Forum parteciperanno più di 500 donne e uomini provenienti da più di 98 Paesi di tutto il mondo, allevatori, pescatori, associazioni di donne, lavoratori rurali e cittadini, popoli indigeni, migranti, pastori. « Siamo qui in Mali », ha spiegato Andrea Ferrante, presidente dell’Aaib, « perché ci battiamo da sempre per un agricoltura che rispetti non solo l’ambiente e la salute dell’uomo, ma anche la dignità dei popoli, attraverso i principi dello sviluppo sostenibile ».

* l’Unità, Pubblicato il : 24.02.07, Modificato il : 24.02.07 alle ore 15.05


Répondre à cet article

Forum