Appuntamenti

“Ma i gay vanno in paradiso ?”, a Cisterna d’Asti, organizzato dal Museo Arti e Mestieri di un tempo. Parla Vattimo

mardi 29 mai 2007.
 

L’Associazione Museo Arti e Mestieri di un Tempo organizza il convegno/dibattito “Ma i gay vanno in paradiso ?” con l’intervento del Prof. Gianni Vattimo e di Don Ermes Segatti, moderatore il giornalista Orlando Perera. Ospita inoltre una mostra fotografica, a cura di Paolo Ciaberta, sul Gay Pride di Torino e Madrid. Seguirà cena (è gradita la prenotazione) ed alle 21.30 spettacolo del Teatro della Caduta dal titolo “Tutti quelli che cadono”. A trent’anni dal movimento del ’77, Chiesa cattolica italiana e società civile tornano a confrontarsi su temi etici e politici scottanti. Da una parte la campagna conservatrice contro il riconoscimento delle cosiddette unioni di fatto (etero e omosessuali), la difesa della famiglia e della sessualità riproduttiva come unico modello possibile contro lo stravolgimento della natura umana : uteri in affitto, brevetto sul DNA. Dall’altra l’istanza per il diritto ad una sessualità individuale piuttosto che “naturale”, la richiesta di una apertura verso una famiglia profondamente mutata sia come pratiche culturali che sessuali. Intanto, circa un anno fa, proprio nella location del Gay Pride, la curia torinese ha avviato un progetto “pilota” di mediazione fra Chiesa e comunità gay. Questo ha previsto la designazione di due referenti (uno è proprio Don Segatti) per un confronto, anche inter-religioso sul tema della fede e della omosessualità. Cisterna d’Asti custodisce all’interno del castello un patrimonio di oggetti, databili fra il 1600 ed il 1900, che connotavano i mestieri, le storie e la vita del mondo rurale. Essi conservano la memoria degli antichi lavori dell’uomo. Soprattutto testimoniano le sofferenze patite dalle mani che hanno impugnato, gli echi di martello che hanno battuto ed i rintocchi di chiodi che hanno bucato il legno ; lo stridore di seghe, lo sbattere di travi, le sgorbie che hanno intagliato e le pialle che hanno lisciato. Questa collezione vuole continuare a parlare dell’uomo, dell’ineluttabile rapporto fra corpo e anima. Una cornice spettacolare quale il belvedere a 360 gradi sulle colline. Un’atmosfera conviviale. L’occasione di ascoltare oratori illustri dibattere su sessualità e volontà divina, status sociale moderno e secolare magistero religioso.

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI BARTOLOMEO VAUDANO TEL/FAX 0141.979021 - 0141.979118 MUSEO.ARTI.MESTIERI@LIBERO.IT


Répondre à cet article

Forum