Europa. Italia, 2008....

QUESTIONE RIFIUTI. Per il ripristino della legalità in Campania, per bloccare la strage del diritto e della Costituzione. Un appello - a cura di pfls

mercredi 21 mai 2008.
 

Oggi in Campania i cittadini hanno perso i diritti garantiti dalla Costituzione e sono diventati schiavi. Una schiavitù provocata - contro i principi dello stato di diritto - dal protrarsi per 14 anni delle “procedure di emergenza” che consentono ai commissari straordinari, nominati dal Governo, di agire in deroga ad ogni legge dello Stato....

-  Deve essere chiaro, dunque, che l’opposizione dei cittadini campani agli inceneritori, alle tante mega-discariche e agli innumerevoli siti di stoccaggio varati in questi 14 anni è un rifiuto delle modalità antidemocratiche, arbitrarie, anticostituzionali ed incuranti dei diritti fondamentali dei cittadini.

Pertanto il Coordinamento Regionale Rifiuti della Campania chiede di porre fine all’illegittimo regime di emergenza servito solo a sperperare danaro pubblico, affinché le future scelte vengano prese nel rispetto delle normative vigenti, sia italiane che comunitarie : le uniche in grado di garantire la salute dei cittadini. (Il Dialogo, Mercoledì, 21 maggio 2008 - cliccare sul rosso per leggere l’intero APPELLO).


Répondre à cet article

Forum