Warning: include_ecrire(ecrire/data/inc_meta_cache.php3) [function.include-ecrire]: failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.lavocedifiore.org/home/SPIP/ecrire/inc_version.php3 on line 354

Warning: include_ecrire() [function.include]: Failed opening 'ecrire/data/inc_meta_cache.php3' for inclusion (include_path='.:/php4/lib/php/') in /web/htdocs/www.lavocedifiore.org/home/SPIP/ecrire/inc_version.php3 on line 354
Vicenda De Magistris: San Giovanni in Fiore assente, i giovani della città pensano in autonomia?
Attualità

Vicenda De Magistris: San Giovanni in Fiore assente, i giovani della città pensano in autonomia?

sabato 27 ottobre 2007.
 

Negli ultimi giorni è accaduto molto. Rapidamente. La Calabria è stata ancora nell’obiettivo della stampa. Francesco Viviani (Repubblica), Antonio Massari (La Stampa), Carlo Vulpio (Corriere), Santro Ruotolo & co. (Anno Zero), Stefania Trapani (Sky Tg 24), Massimo Tigani Sava (Il Domani) e altri hanno osservato e raccontato in dettaglio la vicenda dell’avocazione delle indagini sin qui condotte dal pm De Magistris. Inchiesta Why not. Nota, come i guai e le polemiche dello scontro (mediatico) fra il magistrato e il ministro della Giustizia, Clemente Mastella.

Ieri, peraltro, la trasmissione di Michele Santoro ha proposto delle interessanti intercettazioni fra il protagonista di Why not, Antonio Saladino, e lo stesso guardasigilli.

Abbiamo anche visto il provvedimento di avocazione del procuratore generale reggente, Dolcino Favi, controfirmato dal procuratore capo Lombardi.

Nello stesso, si ordinava di levare i sigilli alla cassaforte in uso a De Magistris e prelevare gli incartamenti informando il pm dopo tre giorni.

Dubbia l’avocazione, per non dire sospetta, secondo Antonio Ingroia, sostituto procuratore a Palermo, il gip Clementina Forleo e il professore di diritto Vittorio Grevi.

Che l’accaduto mini la certezza del diritto è stato rilevato in ogni salsa. E’ vero. La questione è che se un giudice indaga su un politico, può accadere che venga rimosso, trasferito o gli sottraggano l’inchiesta.

La giustizia è l’utile del più forte, come pensava Trasimaco?

A parte tutto, osservo l’assenza della mia San Giovanni in Fiore, sempre più imbrigliata in meccanismi di assistenza, dipendenza e subordinazione.

Dove sono i giovani della mia città? Dove erano?

Mentre una parte dei ragazzi calabresi si mobilitava, me compreso, da noi c’era solo il passeggio perpetuo, nell’attesa di Godot.

Dispiace ribadirlo, ma è così.

Crediamo forse che la nostra area sia preservata a vita dalla corruzione e dalla collusione?

Mi piacerebbe che qualcuno intervenisse su queste pagine. E che il mio non fosse un appello al vento.

Roma, 26 ottobre 2007

Emiliano Morrone


Rispondere all'articolo

Forum