RUBATA LA PAROLA "ITALIA", ORA RUBANO TUTTO !!! ANCHE IL FUTURO....

SCUOLA E UNIVERSITA’ SOTTO I PIEDI : L’INTERA ITALIA CALPESTATA !!! I RICERCATORI E GLI STUDENTI IN MANIFESTAZIONE, A BOLOGNA, A MILANO, A ROMA. Un’onda anomala altissima - a cura di pfls

vendredi 28 novembre 2008.
 

-  SCUOLA E RICERCA : MANIFESTAZIONI A MILANO, ROMA E BOLOGNA
-  UNIVERSITA’ : RICERCATORI SI FANNO ’CALPESTARE’ A BOLOGNA
*

BOLOGNA - Si sono fatti calpestare, per denunciare il fatto che in Italia anche la ricerca è calpestata. I ricercatori di Bologna hanno messo in scena in piazza Maggiore questa singolare protesta. Non sono stati, ovviamente, calpestati in prima persona, ma hanno tappezzato il Crescentone di Piazza Maggiore con le loro 1.800 fotografie, invitando i passanti a camminarci sopra. Più che una manifestazione (durante la quale sono state ribadite le ragioni della protesta contro i tagli alla ricerca e all’Università) l’iniziativa è stata una festa. Ai lati della piazza i ricercatori hanno presentato una serie di esperimenti, cercando di spiegare in maniera semplice e divertente alcuni principi della fisica e della chimica : particolare successo, soprattutto fra i bambini, ha riscosso l’esperimento delle ’fontane di Coca Cola’ provocato dalle caramelle ’Mentos’, grazie a una reazione dell’anidride carbonica. L’iniziativa ’La ricerca calpestata’ è stata organizzata dai ricercatori, borsisti, dottorandi che hanno portato in piazza la ricerca italiana, cercando di spiegare cosa succede al chiuso dei laboratori. Gli organizzatori hanno denunciato la pesante situazione di questo mondo, ulteriormente aggravato dai tagli del decreto Gelmini.

NON RUBATECI IL FUTURO,IN PIAZZA ANCHE I BAMBINI

Un laboratorio di giochi e di arti a cielo aperto in piazza della Bocca della Verità, a Roma : stamani, bambini, genitori e insegnanti del movimento "Non rubateci il futuro" hanno manifestato così la disapprovazione e insieme la richiesta di chiarezza a proposito delle recenti iniziative del Governo in materia di istruzione. "Il piano della commissione cultura rispetto ai regolamenti attuativi potrebbe anche essere accettabile - ha spiegato Paola De Meo, insegnante dell’istituto Iqbal Masilh di Roma e membro del movimento - ma non possiamo fidarci perché è un parere, quindi poco vincolante, ma soprattutto perché l’attuazione di tale piano sarebbe inconciliabile con il taglio di otto milioni di euro, sarebbe impossibile risparmiare così tanti soldi. Ci chiediamo : cosa stanno facendo ?". Poco chiari sarebbero, secondo De Meo, anche la convivenza del maestro unico e del tempo pieno e l’accorpamento degli indirizzi delle scuole superiori, "non ancora stabiliti alla soglia delle iscrizioni, previste per gennaio". "Non si può tagliare in questo modo - ha aggiunto - i risparmi si possono fare ma studiando caso per caso e affidando la competenza agli enti regionali". Sotto striscioni colorati, numerosi i bambini che giocavano in piazza della Bocca della Verità. Alcuni avevano in mano fiori e girandole, altri dipingevano e modellavano la creta, altri ancora giocavano a dama, a ricostruire forme di legno. Girotondi, testimonianze di insegnanti e genitori, letture, musica e danze popolari. Presente anche lo stand del coordinamento precari dell’istituto nazionale di fisica nucleare di Roma e di Frascati. "La buona scuola scende in piazza - ha detto un genitore - questa è la scuola a cui vogliamo dare futuro".

TRE CORTEI A MILANO IN PIAZZA DUOMO

I tre cortei di studenti e genitori partiti da punti diversi di Milano per protestare contro la riforma Gelmini, si sono ritrovati a piazza Duomo. Tutto al momento si è svolto senza problemi salvo qualche scritta e alcuni fumogeni, all’insegna della musica e del gioco. Durante i vari percorsi studenti, ricercatori, insegnanti, bambini hanno scandito canzoni ironiche nei confronti del governo e del ministro dell’ istruzione e slogan mentre si alternavano canzoni rock e canti partigiani dagli altoparlanti dei pullman che aprivano i cortei. Gli organizzatori parlano di oltre diecimila partecipanti.

* Ansa » 2008-11-29 17:18


FOTO A Bologna i ricercatori si fanno calpestare (la Repubblica)


Sui temi, nel sito, si cfr. :

-  MAMMASANTISSIMA. Il grande ordine simbolico del "Che-rùbino"...
-  lL "LOGO" DELLA SAPIENZA, L’UMANITA’, E L’ACQUA.
-  PAESE IMPAZZITO : FORZA "CHE RùBINO" TUTTO E TUTTI !!!
-  PER IL "logo" della "SAPIENZA" DI ROMA, UN APPELLO AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA.

-  L’ITALIA NELLA TRAPPOLA DELLO SPECCHIO E DEL PARADOSSO DEL MENTITORE ISTITUZIONALE

-  COSTITUZIONE, LINGUA E PAROLA.....

-  1994-2008 : LA LUNGA E BRILLANTE CAMPAGNA DI GUERRA DEL CAVALIERE DI "FORZA ITALIA" CONTRO L’ITALIA. Alcuni documenti per gli storici e i filosofi del presente e del futuro


Répondre à cet article

Forum