Restituire "l’anello del Pescatore" a Giuseppe !!!

NATURA CONTRO CULTURA - BUONA-NOVELLA E COSTITUZIONE ITALIANA !!! QUANTA CONFUSIONE E CHE DISASTRO A "TEBE", IN VATICANO !!! INIZIA LA CAMPAGNA DEL "FAMILY DAY" : I GIURISTI "CATTOLICI" E LA "FEDE" NELLA "CROCE UNCINATA" !!! - a cura di pfls

dimanche 18 mars 2007.
 
[...] ’’Noi non abbiamo nulla contro gli omosessuali. L’omosessualita’ pero’, cosi’ come emerge da alcuni studi, e’ una malattia tanto che era inserita, fino a qualche anno fa, nel manuale diagnostico statistico dei disturbi mentali’’. E’ quanto ha detto il presidente dell’Unione giuristi cattolici della Calabria, Giancarlo Cerrelli, replicando al deputato dell’Ulivo Franco Grillini secondo il quale la manifestazione svoltasi ieri a Crotone contro i Dico e’ stata una ’’prova generale di omofobia’’ [...]

Manifestazione a Crotone contro i “DICO”

La cittadina calabrese è la prima in Italia a mobilitarsi in tal senso

CROTONE, mercoledì, 14 marzo 2007 (ZENIT.org).- Giovedì 15 marzo prossimo alle ore 19,00, a Crotone, in Piazza della Resistenza, si terrà una grande manifestazione organizzata dalla Consulta dei Laici dell’Arcidiocesi di Crotone-Santa Severina, non solo per protestare contro i DICO, ma per chiedere politiche adeguate a sostegno della famiglia e dei suoi bisogni.

Alla manifestazione di piazza hanno aderito tutti i movimenti, gruppi e associazioni ecclesiali. Inoltre, sono state mobilitate tutte le parrocchie della Diocesi.

L’iniziativa intende unirsi ai richiami del Magistero in difesa della famiglia, oggi minacciata da scelte ideologiche che la minacciano nelle sue proprie fondamenta.

La manifestazione di piazza è da considerarsi un micro test per la manifestazione nazionale contro i DICO, la cui data non è stata ancora fissata.

La manifestazione sarà introdotta dall’avvocato Giancarlo Cerrelli, Rappresentante della Consulta per l’Apostolato dei Laici dell’Arcidiocesi di Crotone- Santa Severina, nonché Consigliere nazionale dell’Unione Giuristi Cattolici Italiani ; seguiranno poi gli interventi del Senatore della Repubblica Italiana Alfredo Mantovano e di monsignor Domenico Graziani, Arcivescovo di Crotone- Santa Severina.

“Scenderemo in piazza - sottolinea l’avvocato Cerrelli in un comunicato inviato dall’Arcidiocesi di Crotone - non tanto per protestare contro i DICO. Ma per difendere la famiglia, che è sotto attacco. Ecco perché in questa occasione chiediamo l’approvazione di misure e politiche a sostegno dei nuclei familiari e dei loro bisogni, che riguardano l’educazione e la vita”.


I GIURISTI CATTOLICI. L’OMOSESSUALITA’ E’ UNA MALATTIA *

Crotone - ’’Noi non abbiamo nulla contro gli omosessuali. L’omosessualita’ pero’, cosi’ come emerge da alcuni studi, e’ una malattia tanto che era inserita, fino a qualche anno fa, nel manuale diagnostico statistico dei disturbi mentali’’. E’ quanto ha detto il presidente dell’Unione giuristi cattolici della Calabria, Giancarlo Cerrelli, replicando al deputato dell’Ulivo Franco Grillini secondo il quale la manifestazione svoltasi ieri a Crotone contro i Dico e’ stata una ’’prova generale di omofobia’’.

’’Le lobby dei gay - ha aggiunto - hanno poi fatto in modo che l’omosessualita’ venisse eliminata tra le malattie del manuale per far si che la loro condizione venisse considerata come uno stile di vita. In realta’ l’omosessualita’, secondo quanto emerge da numerosi studi, deriva da una nevrosi oppure da rapporti con i genitori che non sono stati naturali. Facendo riferimento piu’ specificamente alla vicenda dei Dico, vorrei ribadire che noi non abbiamo nulla contro le coppie omosessuali.

Queste pero’ non possono avere una rilevanza sociale e giuridica perche’ sono strutturalmente non aperte alla generazione’’.

’’I Dico - ha concluso Cerrelli - sono solamente un processo iniziale. Sono una locomotiva leggera alla quale saranno attaccati altri vagoni come ad esempio le adozioni da parte delle coppie omosessuali. Tutto questo noi non possiamo accettarlo e quindi esprimiamo il nostro dissenso contro questo disegno di legge sulle convivenze’’.

* ANSA 16.03.2007


Sul tema, nel sito, si cfr. :

-  La Costituzione e la Repubblica che è in noi

-  IL CATTOLICESIMO CON LA CROCE UNCINATA. L’apertura degli archivi del vescovo filonazista Alois Hudal, rettore per decenni del Collegio pangermanico di Santa Maria dell’Anima a Roma ripropone la necessità di una analisi in profondità dei rapporti tra la gerarchia cattolica tedesca e l’ideologia hitleriana

-  "Deus caritas est" : la verità recintata !!! Caro BENEDETTO XVI ... Messa in latino ? Ma quale latino ?! Faccia come insegna CONFUCIO : provveda a RETTIFICARE I NOMI. Segua FRANCESCO !!! E ri-mediti sulla ’sollecitazione’ ( Un "Goj") di Luigi Pirandello ... a Benedetto XV.

-  "TEBE" : IN VATICANO NON C’E’ SOLO LA "SFINGE" - C’E’ LA "PESTE" !!! Caro Benedetto XVI ... DIFENDIAMO LA FAMIGLIA !? MA QUALE FAMIGLIA - QUELLA DI GESU’ (Maria - e Giuseppe !!!) O QUELLA DI EDIPO (Laio e Giocasta) ?!

-  IL VATICANO NON SA PIù CHE "PESCE" (I.ch.th.u.s.) PRENDERE - "CRISTO" CON O SENZA LA "H" ? Ebraico, greco, e "latinorum". Dopo "Deus caritas est", tutta la teologia "cattolica" insiste ancora : "Sacramentum caritatis" !!! Non c’è che dire : il pesce puzza dalla testa !!! Una nota di Federico La Sala e una lettera aperta al predicatore del Papa di p. Fausto Marinetti


Répondre à cet article

Forum