Denuncia pubblica

Calabria : Mario Pirillo (Pd) eletto al Parlamento europeo. L’assessore regionale all’Agricoltura è protagonista di un episodio singolare

L’audio di un incontro con gli operai idraulico-forestali è in rete. Iniziativa regolare ? Intanto, "la Voce di Fiore" rende noto l’accaduto
jeudi 18 juin 2009.
 

Da quanto appreso da "la Voce di Fiore", il 3 giugno scorso, Mario Pirillo (Pd), assessore all’Agricoltura della Regione Calabria, ha convocato a San Giovanni in Fiore (Cosenza) gli operai dell’ex Fondo sollievo, assunti come precari una ventina di anni fa. Lo avrebbe fatto telefonicamente in serata, tramite l’Afor, l’agenzia regionale per la forestazione.

Pirillo, candidato al parlamento europeo, ha incontrato circa seicento operai intorno alle 10 dello scorso 4 giugno. Con manifesti elettorali in bella vista al tavolo dei relatori, l’assessore ha parlato per 35 minuti presso il Polifunzionale, struttura del comune calabrese gestita da una cooperativa. Abbiamo seguito e registrato l’iniziativa, di cui riportiamo l’audio in fondo alla pagina.

Pirillo si è presentato in veste di assessore regionale, come ha ribadito, introducendolo, la dirigente Afor Franca Arlia, che con il suo collega Giovanni Malomo ha accompagnato l’assessore. Doveva essere una riunione di servizio, secondo le nostre fonti, e invece s’è trattato d’altro.

"A quell’ora, gli idraulico-forestali dovevano stare al lavoro", ci ha precisato un caposquadra, che ha riferito d’una riunione tra i responsabili degli operai, successiva al discorso di Pirillo, "a cui hanno partecipato il ragioniere dell’Afor Piero Oliverio e Salvatore Audia", candidato al consiglio provinciale di Cosenza in una lista del Pd e collaboratore della segreteria di Pirillo in Regione.

Nella gremitissima sala del Polifunzionale, Pirillo, come si può ascoltare cliccando sulle icone dei file audio in fondo alla pagina, ha chiesto il sostegno elettorale degli operai, proponendosi come loro referente politico.

Durante il suo intervento, in cui ha ricordato la stabilizzazione di questi lavoratori, avvenuta di recente, sono state distribuite delle buste contenenti il facsimile della scheda elettorale col suo nome.

Per completezza, va detto che gli idraulico-forestali erano confermati annualmente dalla Regione Calabria e impiegati per un solo semestre in progetti di salvaguardia dei boschi predisposti di volta in volta.

Secondo le notizie di "la Voce di Fiore", con la stabilizzazione di cui Pirillo si sarebbe altrove ritenuto fautore, questa categoria di operai non necessita più della conferma annuale, pur continuando a lavorare per soli sei mesi, per attingere poi agli ammortizzatori sociali.

Come si può ascoltare dalle registrazioni, Pirillo ha richiamato un eventuale turnover dei forestali, che invece sono lavoratori fissi, dipendenti regionali per tutto l’anno.

Certamente non spetta a noi di "la Voce di Fiore" stabilire se, con la sua iniziativa, Pirillo abbia inteso condizionare il voto degli operai convocati, magari persuadendoli dell’opportunità di votarlo. Riportare la registrazione del suo intervento potrà servire, però, a dare un’informazione obiettiva.

Di seguito, Pirillo ha fatto anche un riferimento alla candididatura di Mario Oliverio (Pd) alla presidenza della Provincia di Cosenza, chiedendo, con perifrasi, di sostenerlo. Lo si può cogliere con chiarezza ascoltando l’audio dell’incontro.

Il laboratorio culturale antimafia "la Voce di Fiore" ha condannato moralmente questa convocazione di Pirillo, raccontando l’accaduto nel corso d’una diretta web da San Giovanni in Fiore iniziata alle 18 del 5 giugno e trasmessa su diversi blog (dei Grilli del Pigneto, di Pino Masciari e di altri gruppi impegnati nell’antimafia civile).

La diretta è stata disturbata da un episodio strano : il traffico veicolare, appena chi scrive ha iniziato il suo racconto, è stato aperto nei pressi dello spazio pubblico all’uopo richiesto e autorizzato dal Comune di San Giovanni in Fiore. Poco dopo, c’è stata una zuffa, che ha riguardato dei passanti. L’accesso ai veicoli era stato impedito, prima della diretta, perché a breve distanza si stava montando un palco per il comizio con cui Mario Oliverio avrebbe chiuso la sua campagna elettorale. Secondo Riccardo Succurro (Pd), ex sindaco di San Giovanni in Fiore, l’apertura del traffico per disturbare la trasmissione sarebbe stata "ordinata" da persone vicine a Oliverio.

Luigi De Magistris, Carlo Vulpio, Gianni Vattimo, Sonia Alfano, Salvatore Borsellino e Pino Masciari sono intervenuti telefonicamente alla diretta, contestando con forza Pirillo e certi metodi di ricerca del consenso elettorale. Insieme, hanno esortato i calabresi a ribellarsi, a isolare chi agisce come Pirillo e ad esprimere liberamente il proprio voto. Insieme, hanno manifestato sdegno e sconcerto per quanto compiuto dall’assessore regionale, anche considerando che all’incontro erano presenti dirigenti pubblici, il cui ruolo nella vicenda andrebbe chiarito nelle sedi opportune.

Ieri, a chi scrive è stato detto da Salvatore Procopio, politicamente vicino a Pirillo e già dirigente presso il dipartimento regionale dell’Agricoltura, d’aver "toccato il fondo" e "di stare attento". Procopio, il fatto è successo a San Giovanni in Fiore all’interno del Bar Modernissimo, ha poi precisato : "Questa non è una minaccia". All’accaduto ha assistito per caso Pasquale Gallo, dirigente locale di Italia dei Valori, precedentemente invitato dallo staff di Pirillo ad assumere una posizione, come partito, contro il sottoscritto.

E’ mia intenzione segnalare questo ultimo episodio in ogni sede. Non ritengo affatto che Procopio m’abbia minacciato o anticipato qualche evento negativo. Ma è bene che mi tuteli.

Invito tutti gli amici dell’antimafia a divulgare la presente nota e a presentare assieme un esposto, affinché si faccia luce, riguardo alla convocazione degli operai da parte di Pirillo, il quale, detto per mera cronaca, a San Giovanni in Fiore ha ottenuto 2.517 voti come candidato al parlamento europeo, risultando eletto con 110.313 preferenze nella circoscrizione Sud.

Per ultimo, invito tutta la politica a pronunciarsi in merito, considerando gravissimo il silenzio, da qualunque parte dovesse venire.

Ricordo, inoltre, che, secondo quanto si legge in rete, Pirillo è rinviato a giudizio per peculato, abuso d’ufficio e truffa aggravata. Onorevole.

9 giugno 2009

Emiliano Morrone

Per completezza, consigliamo vivamente di leggere un importante articolo di Roberto Galullo sull’eurodeputato Pirillo.


Il discorso di Pirillo, prima parte

Il discorso di Pirillo, seconda parte

Il discorso di Pirillo, terza parte

Il discorso di Pirillo, quarta parte
Répondre à cet article

Forum