EVANGELO E COSTITUZIONE. Una buona occasione, per sollecitare Benedetto XVI a correggere il titolo della sua prima enciclica...

L’UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI PARMA IN VATICANO, IN UDIENZA DAL PAPA. Con la delegazione di mille universitari, anche l’arcivescovo e insigne latinista Mario Rizzi - a cura di Federico La Sala

"CHARISSIMI, NOLITE OMNI SPIRITUI CREDERE ... DEUS CHARITAS EST" (1 Gv., 4. 1-16).
lunedì 1 dicembre 2008.
 

[...] L’incontro con il Pontefice, cui sara’ presente anche l’arcivescovo e insigne latinista Mario Rizzi, Ŕ nato da una semplice richiesta avanzata la scorsa estate. "In veritÓ avremmo noi voluto aprire le porte del nostro Ateneo al Papa, invitarlo a visitare l’UniversitÓ di Parma, a parlare nelle nostre aule. Ma i problemi logistici sarebbero stati davvero tanti. Cosý Ŕ stato Bendetto XVI ad accogliere la nostra richiesta e ad aprirci le porte del Vaticano", dice Ferretti.

La richiesta di poter incontrare Bendetto XVI Ŕ partita appena a luglio scorso da Parma e "giÓ ad ottobre il Papa ci aveva fissato l’udienza privata per il 1 dicembre" racconta ancora Ferretti che resterÓ fino al 2011 alla guida dell’Ateneo [...]

-  LA CHIESA DEL SILENZIO E DEL "LATINORUM". Il teologo Ratzinger scrive da papa l’enciclica "Deus caritas est" (2006) e, ancora oggi, nessuno ne sollecita la correzione del titolo.


’’Ci dedicherÓ un discorso di quasi mezz’ora’’

Inedita udienza dal Papa, lunedý incontra mille universitari di Parma

E’ la prima volta che Benedetto XVI incontra in Vaticano docenti, ricercatori, studenti e personale di un unico Ateneo statale italiano. Il Rettore Ferretti: ’’Ineludibile il confronto con il Pontefice’’

Roma, 29 nov. - (Adnkronos) - Benedetto XVI apre le porte del Vaticano a circa mille universitari di Parma, di cui 600 sono giovani studenti. L’udienza privata concessa dal Pontefice Ŕ fissata per lunedý mattina, 1 dicembre, nell’Aula delle Benedizioni, ed ha un sapore inedito perchÚ Ŕ la prima volta che il Papa incontra in Vaticano docenti, ricercatori, studenti e personale tecnico-amministrativo di un unico Ateneo statale italiano.

A guidare la nutrita delegazione parmense sarÓ il Rettore Gino Ferretti e all’incontro parteciperÓ anche il Vescovo di Parma, Enrico Solmi. "L’UniversitÓm Ŕ un luogo di libertÓ dove tutte le opinioni si devono poter confrontare. E per noi il confronto con il Pontefice Ŕ importante, direi ineludibile" afferma all’ADNKRONOS il Rettore Gino Ferretti.

Formazione, fede, scienza, ricerca, etica, laicitÓ. Molti i temi che Benedetto XVI potrebbe voler affrontare lunedý nel corso dell’incontro cui prenderanno parte anche padre Giorgio Schianchi e padre Gian Luca Limonta della Cappella Universitaria, insieme a numerosi religiosi impegnati nelle attivitÓ con gli studenti dell’Ateneo.

"Naturalmente - sottolinea il Rettore Ferretti - non sappiamo di cosa vorrÓ parlarci il Pontefice, so che ci dedicherÓ un discorso di quasi mezz’ora subito dopo la presentazione dell’Ateneo". L’incontro con il Pontefice, cui sara’ presente anche l’arcivescovo e insigne latinista Mario Rizzi, Ŕ nato da una semplice richiesta avanzata la scorsa estate. "In veritÓ avremmo noi voluto aprire le porte del nostro Ateneo al Papa, invitarlo a visitare l’UniversitÓ di Parma, a parlare nelle nostre aule. Ma i problemi logistici sarebbero stati davvero tanti. Cosý Ŕ stato Bendetto XVI ad accogliere la nostra richiesta e ad aprirci le porte del Vaticano", dice Ferretti.

La richiesta di poter incontrare Bendetto XVI Ŕ partita appena a luglio scorso da Parma e "giÓ ad ottobre il Papa ci aveva fissato l’udienza privata per il 1 dicembre" racconta ancora Ferretti che resterÓ fino al 2011 alla guida dell’Ateneo. "Quello con Benedetto XVI - conclude Ferretti - sarÓ un incontro che resterÓ nei nostri occhi, nella nostra mente e nel nostro cuore per molto tempo".


-  LA CHIESA DEL SILENZIO E DEL "LATINORUM". Il teologo Ratzinger scrive da papa l’enciclica "Deus caritas est" (2006) e, ancora oggi, nessuno ne sollecita la correzione del titolo.

-  EVANGELO = BUONA NOVELLA. DIO E’ AMORE (Charitas) non "MAMMONA" (Benedetto XVI, "Deus CARITAS est", 2006). PER UNA NUOVA TEOLOGIA E PER UNA NUOVA CHIESA.
-  L’INDICAZIONE DI GIOVANNI XXIII E DI GIOVANNI PAOLO II: LA RESTITUZIONE DELL’ANELLO DEL PESCATORE A GIUSEPPE.
-  Il loro successore ha il cuore di pietra e se lo tiene ben stretto. Per lui Dio Ŕ Valore e tutto ha un caro-prezzo ("Deus caritas est")!!!

Per un ri-orientamento antropologico e teologico-politico

-  lL "LOGO" DELLA SAPIENZA, L’UMANITA’, E L’ACQUA.
-  PAESE IMPAZZITO: FORZA "CHE R¨BINO" TUTTO E TUTTI !!!
-  PER IL "logo" della "SAPIENZA" DI ROMA, UN APPELLO AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA.

-  LO SPIRITO DELL’ EUROPA. "BUOI AL GUADO" AD OXFORD, "CERVI ALLA FONTE" DELLA "SAPIENZA" DI ROMA.
-  TRACCE PER UNA SOLA GRANDE FESTA: "LA LUCE SPLENDE NELLE TENEBRE" DELL’INVERNO.
-  E per proseguire il comune cammino "eu-ropeuo"


Rispondere all'articolo

Forum