CINEMA E STORIA. LO "STATO" SONNAMBOLICO DELL’ITALIA E LA CULTURA CHE SERVE PER UN CAMBIO DI SCENA.... E DI REGIA !!!

LA LEZIONE DI ROBERTO FAENZA. La politica italiana nel dopoguerra e negli anni del miracolo economico : "Forza Italia !" (1977-78) - a cura di Federico La Sala

vendredi 6 mars 2009.
 


FORZA ITALIA ! *

Forza Italia ! è un film documentario sulla situazione politica dell’Italia nel dopoguerra e negli anni del miracolo economico. Il film è stato montato nel 1977, con la regia di Roberto Faenza, utilizzando spezzoni di documentari girati nei trent’anni precedenti. Il film si avvale della collaborazione di Antonio Padellaro e Carlo Rossella, in qualità di sceneggiatori.

-  Indice
-  1 Riassunto
-  2 Curiosità
-  3 Note
-  4 Bibliografia
-  5 Voci correlate
-  6 Collegamenti esterni

-  Riassunto

-  Si tratta di un film-collage di diversi frammenti di documentari filmati dal dopoguerra in poi, che illustrano varie situazioni :

-  Il viaggio di Alcide De Gasperi in America nel 1947.
-  La cacciata del Partito Comunista Italiano dal governo di unità nazionale.
-  L’istituzione del Piano Marshall di aiuti economici americani per la ricostruzione dell’Europa, in particolare è descritta la situazione italiana.
-  Le elezioni politiche del 1948, mettendo in evidenza l’utilizzo da parte dei partiti di frasi come : « Dio ti vede, Stalin no », i comizi di Padre Lombardi.
-  Il festival canoro di Sanremo.
-  Nunzio Filogamo che presenta in televisione (la RAI, unica TV esistente) "La rassegna del dilettante".
-  La "Mostra dell’aldilà", che presentava in modo atroce la situazione economica e sociale dell’Europa di oltrecortina
-  La sconfitta della Democrazia Cristiana, comandata da De Gasperi nelle elezioni del 1953. Dopo questa sconfitta, la DC sarà costretta ad abbandonare il "monocolore DC", ed a formare coalizioni di governo, alcune volte il monocolore tornerà sostenuto da indipendenti (come l’estrema destra del MSI nel governo Tambroni) ma quasi sempre verranno formate coalizioni della D.C. con altri partiti conservatori o moderati come il PRI, il PLI, il PSDI, fino ad includere il PSI di Pietro Nenni (che successivamente, durante gli anni 80 con Bettino Craxi avrebbe formato il cosiddetto "Pentapartito").
-  La sciagura provocata dal crollo della diga del Vajont, nel Veneto, 1963.
-  L’elezione dell’onorevole Giuseppe Saragat alla presidenza della Repubblica, nel 1964.
-  La strage di Piazza Fontana, a Milano, nel 1969
-  La contestatissima visita del presidente americano Richard Nixon in Italia, all’epoca della guerra del Vietnam.
-  Papa Paolo VI (Giovan-Battista Montini) che assiste ad un comizio televisivo di Amintore Fanfani osteggiando il referendum a favore del divorzio.
-  Viene mostrato il Presidente della Repubblica Giovanni Leone, mentre pubblicamente esegue il gesto scaramantico di « fare le corna ».
-  Presenta spezzoni di filmati sul congresso della Democrazia Cristiana di Roma del 1976, narrando di come non sembra esserci alcun seguito alla promessa (fatta più volte nei decenni anteriori) di rinnovare finalmente la DC, rendendola più « trasparente » nelle sue decisioni, e più flessibile nell’elezione di nuovi volti dirigenziali, tra questi Aldo Moro

Curiosità

Il film esce nelle sale nell’inverno 1977-1978, poco tempo prima del sequestro dell’onorevole Aldo Moro, allora presidente della Democrazia Cristiana. In seguito a questo evento, in base ad una richiesta del Ministero dell’Interno, il film venne ritirato dalle sale, fu praticamente ostracizzato da successive proiezioni sul grande schermo, ed è molto raro che appaia in qualche palinsesto televisivo.

A quindici anni di distanza dalla « scomparsa » dagli schermi, il film venne trasmesso su Raitre domenica 7 novembre 1993, nell’ambito del programma Italiani brava gente di Giancarlo Santalmassi ; il giorno dopo un ufficiale dei carabinieri, su ordine della procura di Palermo, si recò nella sede RAI di Saxa Rubra per sequestrare una copia del film ; pare che in alcuni fotogrammi Giulio Andreotti comparisse a fianco di persone sospette per mafia.

Recente ridistribuzione del film assieme ad un libro dello stesso autore : nel 2006 la Rizzoli l’ha distribuito nelle librerie assieme ad un libro (interventi di : Roberto Faenza, Marco Tullio Giordana, Antonio Padellaro, Carlo Rossella, Gian Antonio Stella, Paolo Mereghetti, Manuel Gandin), con il titolo : Forza Italia ! Il ritratto più divertente, spietato, censurato della Prima Repubblica.

Il 1° giugno 2007 il film è stato presentato in apertura del Bellaria Film Festival Anteprima Doc a Bellaria Igea Marina (RN), per celebrare il trentennale dell’uscita, ospiti il regista Roberto Faenza e il direttore dell’"Unità" Antonio Padellaro, sceneggiatore del film.

* WIKIPEDIA - ripresa parziale.


SUL TEMA, NEL SITO, SI CFR. :

GLI APPRENDISTI STREGONI E L’EFFETTO "ITALIA". LA CLASSE DIRIGENTE (INCLUSI I GRANDI INTELLETTUALI) CEDE (1994) IL "NOME" DEL PAESE AL PARTITO DI UN PRIVATO. Che male c’è ?!

GLI ESEMPI TAROCCATI DI BARICCO E DI SCALFARI E L’ITALIA STRETTA NELL’ABBRACCIO MORTALE DEL "CAVALEONTICO" ULISSE DI ARCORE.

DALL’ILIADE ALL’ODISSEA : ALESSANDRO BARICCO, IL CIECO OMERO DEL "CAVALEONTICO" ULISSE DI ARCORE. Un omaggio critico

IL SOGNO DI "PAPI". FEDERICO FELLINI, CARLO EMILIO GADDA .... E "IL PRIAPISMO AL POTERE" NEL REGNO DI "FORZA ITALIA"


Répondre à cet article

Forum