Sveglia !!! Buon-giorno !!! Buona-memoria e buon-messaggio (eu-angelo) : il Logos non è il "Logo" del "cattolicesimo" costantiniano !!!

ANNUNCIO FUNEBRE : LA CHIESA CATTOLICO-ROMANA E’ MORTA. Una comunicazione e un "de profundis" di un prete in lutto, don Aldo Antonelli - a cura di pfls.

GESU’ : "JE SUiS ... CHRETIEN" !!! Non ... "CRETIN" !!! Né "cattolico-romano" !!!
jeudi 12 juillet 2007.
 

Il giorno 11 febbraio 2007 è deceduta, in Roma, all’età di 2007 anni

LA CHIESA CATTOLICA

Il decesso è stato dovuto ad un lungo procedimento di eutanasia.

Ne danno il triste annuncio i parenti tutti : ecumenismo, pluralismo, laicità, fede, carità e tolleranza.

Un prete in lutto - Aldo Antonelli

_____

Sul tema, nel sito, si cfr. :

GESU’ "CRISTO", GESU’ DI NAZARET. MA CHI ERA COSTUI ?! CERTAMENTE IL FIGLIO DELL’AMORE ("CHARITAS") DI GIUSEPPE E DI MARIA !!! NON IL FIGLIO DEL "DIO" ("CARITAS") DELLA CHIESA AF-FARAONICA E COSTANTINIANA !!! A memoria eterna di PIERGIORGIO WELBY e della sua lezione di sovranità umana, civile, e "christiana".

"Deus caritas est" : la verità recintata !!! Caro BENEDETTO XVI ... Messa in latino ? Ma quale latino ?! Faccia come insegna CONFUCIO : provveda a RETTIFICARE I NOMI. Segua FRANCESCO !!! E ri-mediti sulla ’sollecitazione’ ( Un "Goj") di Luigi Pirandello ... a Benedetto XV.

-  LA POLONIA E IL VESCOVO SPIA, LA CADUTA DEL MURO DI BERLINO, GORBACIOV, E WOJTYLA. UNIONE SOVIETICA E CHIESA CATTOLICA : UNA SOMIGLIANZA CATASTROFICA E UN NODO NON ANCORA SCIOLTO !!! TUTTA L’ "ANALISI" IN UNA VIGNETTA DI "LE MONDE", RIPRESA DA "CUORE", DEL 1989 !!!

-  PEDOFILIA E POLITICA DELLA MENZOGNA. LA PERDITA TOTALE DI CREDIBILITA’ E LA CATASTROFE DEL VATICANO. "Come se Dio non ci fosse" !!! Gesù !!! Nel maggio del 2001, il Cardinale Joseph Ratzinger, attuale Papa Benedetto XVI, inviò una lettera confidenziale a tutti i vescovi cattolici per proteggere la Chiesa nascondendo gli abusi sessuali sui bambini !!! Un articolo di Jamie Doward, dal "Guardian".

-  COPYRIGHT E PIRATERIA VATICANA !!! DIO ("Deus charitas est") o MAMMONA ("Deus caritas est"). GRAZIA o CARO-PREZZO : QUESTO E’ IL PROBLEMA !!! L’AMORE ("CHARItaS") NON E’ LO ZIMBELLO DEL TEMPO. GESU’ : "JE SUiS ... CHRETIEN" !!! Non ... "CRETIN" ... E NEMMENO CATTOLICO-ROMANO !!!

-  "GIUSEPPE, IL PADRE CHE CI MANCA", E LA "SACRA" FAMIGLIA CATTOLICO-ROMANA. « Josephologie ». LA QUESTIONE EPOCALE E CRUCIALE COMINCIA A INVESTIRE LO STESSO "AVVENIRE" (IL GIORNALE DEI VESCOVI ITALIANI) DELLA CHIESA.


Carissimi,

-  sono a pezzi e non posso tacere. Vi incollo e vi allego il tumulto delle mie riflessioni.
-  Fatene quello che volete. Se siete amici di vescovi o cardinali o del papa stesso non fareste male a recapitar loro questo FLORILEGIO. [11 luglio 2007]

DE PROFUNDIS

Tanto tuonò che piovve,

e la pioggia divenne temporale,

e il temporale si tramutò in uragano...

uno tzunami che tutto travolge,

cancellando ogni sentiero

di umano percorso ;

oscurando ogni raggio

di umile, divina presenza

con il drappo della autoreferente prepotenza.

Cari amici,

di fronte alle spoglie di una chiesa che fu sono incerto se piangere o imprecare. Le premesse, ormai, c’erano tutte. Dopo anni di epurazione, con teologi silenziati, vescovi rimossi, sacerdoti desacerdotati, seminari e università teologiche “normalizzate”, il risultato non poteva essere che questo : una chiesa narcisisticamente intronizzata su se stessa in nome di una verità militarizzata.

Nel lutto si usa ripercorrere a ritroso il cammino del tempo che fu e rivivere le tappe gioiose di conquiste ormai imbavagliate e purtuttavia, per me, testardamente ancora molto eloquenti.

E’ quello che cerco di fare con voi : dar voce ai ricordi e ai saperi.

Note sparse Sulla Verità

Jean Sulivan, in una bellissima immagine ebbe a dire che la Verità è come un’immensa vetrata caduta a terra in mille pezzi. La gente si precipita, si china, ne prende un frammento e brandendolo come un’arma dichiara : "Ho in mano la Verità". Bisognerebbe, invece, raccogliere tutti i pezzi, saldarli con l’amicizia e, alla fine, la Verità risplenderebbe".

E’ per questo che Urs von Balthasar ebbe a scrivere : "La Verità è sinfonica" !

..................

"La tua verità ? No. Conservala per te...

La verità. Andiamo a cercarla"

(A.Machado)

..................

Al tempo del Concilio Vaticano II, lo Spirito Santo aveva fatto scrivere dai nostri vescovi che “Nella fedeltà alla coscienza i cristiani si uniscono agli altri uomini per cercare la verità e per risolvere secondo verità numerosi problemi morali, che sorgono tanto nella vita privata quanto in quella sociale”

(Gaudium et Spes n. 16)

..................

“L’ ‘amore della Verità’, che oggettiva, cosifica e trasforma in possesso ciò che dovrebbe invece possederci, è un amore idolatra. L’idolatria è la forma segreta del rifiuto. Questa verità sempre sfuggente, che mi strappa da me stesso, mi lacera : poterla una buona volta richiudere nella sua piccola bara e restarmene tranquillo, vivisezionarla, smerciarla... Vi sono fedeltà che mascherano dei tradimenti" (Gabriel Ringlet : L’evangelo di un libero pensatore ; p. 73)

..................

“Proclamare acriticamente che il cristianesimo è la sola verità, è una dichiarazione di guerra”

(Arturo Paoli su Rocca 19/94 p.52)

...............

“L’omaggio alla Verità può venire dalla bocca degli innocenti, come dalla bocca dei perversi, con la differenza che, mentre i primi vi legano il cuore adorando, i secondi vi nascondono la loro malizia complottando”

(don Primo Mazzolari)

......................

“La Verità non si lascia ridurre a un concetto. Essa non è puramente oggettiva, assoluta. Parlare della verità assoluta è veramente una contraddizione in termini. La Verità è sempre relazionale e l’Assoluto (absolutus, non legato) è ciò che non ha relazione”.

(Raimond Pannikar)

...................

“Una volta credevo che il contrario di una verità fosse l’errore e il contrario di un errore fosse la verità. Oggi una verità può avere per contrario un’altra verità, altrettanto valida, e l’errore un altro errore”.

(Flaiano : Diario degli errori ; p.88)

.....................

“La tua verità, Signore, non appartiene a me, né a nessun altro, ma è di tutti coloro che tu inviti apertamente a fruirne. E tu ci ammonisci severamente a non considerarla come nostra proprietà privata, perché non finiamo per esserne privati".

(S.Agostino : Confessioni, XII, 25)

....................

“In che misura l’amore, sia pure con molte opinioni sbagliate, è da preferirsi al la stessa verità senza amore ? Noi si potrebbe anche morire senza conoscere molte verità e tuttavia essere portati in seno ad Abramo. Ma se morissimo senza amore, a cosa sarà servita la nostra conoscenza ? Tanto quanto serve al diavolo”

(John Wesley)

Il sogno di una chiesa che fu

Sulla tomba di Raffaele Pettazzoni 1883-1959, studioso non cristiano delle religioni si legge questa epigrafe : “Esaltò nello studio e nella vita il mistero che rivelato ci divide e sofferto ci unisce”

.......................

Nel seminario di Verona in cui negli anni 1964-1968 ho studiato, un prete amico, don Olivo Dragoni, amava ripetere : “La Chiesa che emergeva dal Vaticano II era una Chiesa più attenta a lavare i piedi dell’umanità che non preoccupata di curare le vesti che portava addosso”

.....................

Il Cardinal Etchegaray, non molti anni fa aveva ancora il coraggio di scrivere : “Dobbiamo essere felici di essere differenti. Chi di noi può pretendere di esaurire il messaggio del Vangelo e ridurlo a una sola voce ? Ciascuno deve un pò convertirsi al volto dell’altro per correggere ciò che nella propria visione è troppo particolare...Altrimenti il nostro pellegrinaggio diventa crociata, la nostra testimonianza ideologia, il nostro volto una caricatura. Siamo contenti di essere differenti”

.................

Nel 1991, nonostante tutto, anche Giovanni Paolo II aveva il coraggio di usare altri registi, parlando della Chiesa : “E’ attraverso la pratica di ciò che è buono nelle loro proprie tradizioni religiose e seguendo i dettami della loro coscienza che i membri delle altre religioni rispondono positivamente all’invito di Dio e ricevono la salvezza in Gesù Cristo, anche se non lo riconoscono come salvatore”.

(Giovanni Paolo II : "Dialogo e annuncio" 1991)

....................

Mentre già qualche anno fa il gesuita francese Albert Longchamp ha paragonato la Chiesa di Wojtyla a quella di Innocenzo III, sette secoli prima : la chiesa crollante del famoso sogno di Francesco di Assisi : “laici imbavagliati, teologi senza tutela, vescovi in libertà vigilata, iniziative locali bloccate, centralismo forsennato. L’atmosfera è pesante, carica di tensioni, colma di risentimento. Il grande slancio spirituale si è spento, frenato dagli interdetti, paralizzato dai giuramenti, polarizzato dal Catechismo”.

Il ritorno delle religioni autoritarie

“Il buon Dio non ha creato la Religione, ha creato il mondo”

(Franz Rosenzweig)

.....................

“Esiste, al centro stesso delle religioni, e in particolare delle religioni monoteiste, un’aggressività, un orgoglio, un esclusivismo che talvolta danno i brividi”

(Gabriel Ringlet ; prete belga, rettore dell’Università di Lovanio)

......................

“Le religioni sono dei sentieri apparentemente distinti, che conducono nello stesso luogo in forza delle loro differenze : sono strumenti di conoscenza validi e insieme incompleti, utili quando aprono al simbolico puro e alla contemplazione della totalità ; pericolose quando fanno di se stesse un valore assoluto in senso storico e sociale"

(M. Gallizioli)

Pirandello pone sulla bocca di un suo personaggio queste parole : “Io ho sempre inventato le verità, caro signore, e alla gente è sempre parso che dicessi le bugie”.

Concludo con le parole dello stesso autore con il quale ho iniziato queste citazioni, Jean Sulivan :

“Un giorno ho capito che si poteva mentire dicendo la verità, la peggiore fra le menzogne, quella che è consustanziale alla vita”.

Et de hac re satis, convinto qual sono che nel vero amore si cela la verità, mentre è possibile una verità spogliata dall’amore.

Don Aldo Antonelli

(prete in lutto)


Répondre à cet article

Forum