ANNO SACERDOTALE E AFFARI : "IN GOD WE TRUST" !!! NEI TEMPI DI CARESTIA, L’ "EU-CHARIS-STIA" BISOGNA VENDERLA A "CARO PREZZO” (Benedetto XVI, Deus caritas est, SCV 2006) !!!

FIRENZE : DON ALESSANDRO SANTORO, LE PIAGGE, E L’INTERVENTO DELL’ARCIVESCOVO BETORI. Notizie sul caso - a cura di Federico La Sala

La vicenda di don Alessandro Santoro, il parroco delle Piagge rimosso dal suo incarico da Monsignor Betori dopo aver celebrato il matrimonio in chiesa di Sandra Alvino, ex trans con il compagno di una vita, continua ...
mercredi 11 novembre 2009.
 


-   il caso don santoro

-  Le Piagge scrivono a Betori
-  E lui risponde : Arriva don Rossi

Una lettera collettiva firmata dalla Comunità di base delle Piagge di Firenze è stata consegnata all’arcivescovo Betori e lui ha risposto. Ma c’è già il sostituto : don Rossi, 84 anni *

Caro arcivescovo ti scrivo. E lui risponde. La vicenda di don Alessandro Santoro, il parroco delle Piagge rimosso dal suo incarico da Monsignor Betori dopo aver celebrato il matrimonio in chiesa di Sandra Alvino, ex trans con il compagno di una vita, continua con uno scambio di lettere. La prima, quella che la comunità delle Piagge ha scritto all’arcivescovo chiedendo di tornare sui suoi passi e rivedere la decisione su don Santoro. La seconda, quella dell’arcivescovo, che don Giovanni Momigli responsabile della pastorale sociale e lavoro della diocesi, ha consegnato ai rappresentanti della comunità Le Piagge giunti all’ora di pranzo in arcivescovado. La lettera del vescovo in allegato era stata preparata ieri sera in risposta alla richiesta della comunità di essere da lui ricevuta.

LA LETTERA DELL’ARCIVESCOVO - « Cari amici della comunità Le Piagge - scrive Betori - vi ringrazio per l’attenzione che state manifestando alla vita della comunità e alla persona di don Alessandro Santoro, avendo anche presente ciò che questa attenzione ha generato negli anni. Ma non posso trattare il caso che vi riguarda diversamente da come ho sempre impostato il mio impegno nelle nomine e trasferimenti dei presbiteri diocesani, anche quando esse hanno dovuto provocare sofferenze nelle comunità per il distacco dai loro pastori. Le nomine e i trasferimenti che riguardano le parrocchie e le altre realtà ecclesiali sono parte della responsabilità propria dell’Arcivescovo, che decide dopo aver raccolto e valutato i necessari elementi di conoscenza delle singole situazioni. Appare chiaro che su queste decisioni non ci possono essere momenti precedenti, e ancor meno successivi, di confronto assembleare. Sono lieto di annunciarvi che ho chiesto a don Renzo Rossi di assumere il ruolo di vostro cappellano “ad interim”. Lo ringrazio per aver accettato. Sono certo che egli saprà aiutarvi con saggezza e coraggio nell’affrontare questo momento delicato del cammino della comunità. Per le questioni concernenti il futuro della comunità Le Piagge, ritengo che ogni riflessione al riguardo possa essere fatta solo dopo che don Renzo avrà potuto maturare una certa esperienza della vita della comunità. Invoco sul nostro cammino la benedizione del Signore e vi saluto cordialmente ».

LA LETTERA DELLA COMUNITA’ - « Come comunità - è scritto nella lettera al vescovo - abbiamo fin da subito sentito il bisogno e richiesto ripetutamente di avere un momento di confronto diretto con il vescovo perchè diretto è il nostro coinvolgimento in questa vicenda. Ad ora dobbiamo però prendere atto dell’indisponibilità di monsignor Betori a riceverci personalmente ». « L’unica riposta che abbiamo ricevuto in tarda serata è la possibilità di incontrare un suo delegato. Questa proposta - prosegue la lettera - ci offende profondamente e ci conferma l’atteggiamento freddo e superficiale della Curia che riduce a mera pratica burocratica una storia di 15 anni senza tenere conto delle persone che l’hanno vissuta e resa possibile ». Betori ha anche chiamato don Santoro ricordandogli la disponibilità, data a lui oltre un mese fa, di recarsi, se invitato, come da prassi, a visitare la comunità. Nella lettera si ribadisce che questo avverrà quando il nuovo cappellano, se lo riterrà opportuno, porrà una simile richiesta.

LISTA DI SACERDOTI INVITATI - Per dire la messa la domenica alla Comunità di base delle Piagge, in assenza di don Santoro, la comunità ha invitato alcuni sacerdoti « che abbiamo conosciuto nel nostro cammino durante questi anni ». Domenica prossima 1 novembre don Santoro celebrerà la sua ultima messa nel container delle Piagge e, nelle domeniche successive hanno dato disponibilità a celebrare don Paolo Tofani, don Vitaliano Della Sala, don Raffaele Palmisano, don Andrea Gallo, don Andrea Bigalli, don Armando Zappolini, e don Diego Fognini.

DON ROSSI SOSTITUTO - Sarà don Renzo Rossi, il « prete dei poveri », il nuovo cappellano ad interim delle Piagge. Don Renzo Rossi, 84 anni, fiorentino, ha vissuto gran parte del ministero sacerdotale nelle missioni tra i poveri e tra i carcerati del Brasile, tanto che nel 1985 ha ricevuto la cittadinanza onoraria di Salvador de Bahia.

LA RIUNIONE IN PIAZZA DEI CIOMPI - Domani è stata convocata, con la capogruppo Ornella De Zordo e gli attivisti e le attiviste della lista di cittadinanza, una riunione su internet che si terrà alle 18.00 sotto la loggia di Piazza dei Ciompi per esprimere solidarietà alla Comunità delle Piagge dopo l’allontanamento di Alessandro Santoro.

* Corriere fiorentino, 29 ottobre 2009(ultima modifica : 30 ottobre 2009)


Sul tema, nel sito, si cfr. :

-  NEL NOME DI DIO "MAMMONA" ("DEUS CARITAS EST", 2006) !!! UNA VULGATA DEI MERCANTI DEL TERZO MILLENNIO (AVANTI CRISTO). Il 29 maggio consegnata al Papa la nuova traduzione italiana della Bibbia. Parola di Monsignor Betori.

IL PADRE NOSTRO E’ AMORE NON MAMMONA. ROBERTA DE MONTICELLI URLA "BASTA" A MONS. GIUSEPPE BETORI, A BAGNASCO, E ALLA CHIESA CATTOLICA. L’abiura di una cristiana laica

-  MONSIGNOR RAVASI, MA NON E’ POSSIBILE FARE CHIAREZZA ? SI TRATTA DELLA PAROLA FONDANTE E DISTINTIVA DELLA FEDE CRISTIANA !!! DIO E’ AMORE ("Charitas") O MAMMONA ("Caritas") ?! Ha dimenticato l’esortazione di Papa Wojtyla ("Se mi sbalio, mi coriggerete") ?!

-  IL VANGELO DI PAPA RATZINGER E DI TUTTI I VESCOVI E IL "PANE QUOTIDIANO" DEL "PADRE NOSTRO", VENDUTO A "CARO PREZZO".

-  ANNO SACERDOTALE, 2009-2010 AVANTI CRISTO : DIO E’ MAMMONA (Benedetto XVI, "Deus caritas est", 2006) E ... NOI SIAMO I SUOI SACERDOTI "PER VOI" !!!

-  MESSAGGIO CRISTIANO E TRADIMENTO STRUTTURALE. La chiesa non ha più il diritto di definirsi “cristiana”. ABUSO DEL NOME DI "CRISTIANI". I vescovi cattolici tedeschi citati in giudizio.

PER UNA NUOVA TEOLOGIA E PER UNA NUOVA CHIESA. L’INDICAZIONE DI GIOVANNI XXIII E DI GIOVANNI PAOLO II : LA RESTITUZIONE DELL’ANELLO DEL PESCATORE A GIUSEPPE.


Répondre à cet article

Forum