"FATTORIA ITALIA". LA SCRITTA SUL CANCELLO D’ENTRATA : "IL POPOLO DELLA LIBERTA’"

A FUTURA MEMORIA. APPROVATO IL "LODO ALFANO". L’IMMUNITA’ AD PERSONAM SALVA IL PRESIDENTE DI "FORZA ITALIA" DA TUTTO, MA NON DALL’IMMANE VERGOGNOSO REATO DELL’AVER RUBATO ALL’INTERO POPOLO ITALIANO LA PAROLA ***ITALIA*** E AVERNE FATTO IL NOME DEL SUO *PARTITO* E DELLA SUA *AZIENDA* - a cura di Federico La Sala

La Casa e la Repubblica degli italiani e delle italiane si chiamava : ITALIA. E il Presidente della Repubblica si chiamava Giorgio Napolitano....
mardi 22 juillet 2008.
 

Ansa » 2008-07-22 20:12

GIUSTIZIA : IL LODO ALFANO E’ LEGGE

ROMA - L’Aula del Senato ha definitivamente approvato il "lodo Alfano", il disegno di legge che garantisce l’immunità per le alte cariche dello Stato fino alla scadenza del loro mandato. Il provvedimento è stato approvato con 171 sì, 128 no e 6 astenuti.

Il ministro della Giustizia Angiolino Alfano ha difeso con forza e con piglio polemico il disegno di legge che garantisce l’immunità delle alte cariche dello Stato (il Lodo che porta il suo nome). "Alle critiche che sono state rivolte - dice Alfano - sulla fretta con cui si è messo a punto questa legge, io rispondo che non è molto urgente né poco urgente è solo giusto". "Noi lo abbiamo fatto - aggiunge il Guardasigilli rivolgendosi ai banchi dell’opposizione - come abbiamo fatto il decreto sulla sicurezza atteso dai cittadini, così come era giusto fare il decreto che ha levato la spazzatura nella città di Napoli, così come era importante fare il decreto sull’abolizione dell’Ici sulla prima casa".

Alfano ha poi annunciato la riforma del sistema giudiziario italiano per l’autunno. In sede di replica sul disegno di legge che garantisce l’immunità per le alte cariche dello Stato, il ministro ha detto :"Intendiamo procedere alla riforma della giustizia civile e del processo penale visti i tempi irragionevoli della durata dei processi e visto che il conto lo paga il cittadino". Secondo Alfano, "oggi la linea di confine tra riformisti e conservatori è segnata dalla giustizia". Il Guardasigilli ha invitato "i settori ragionevoli dell’opposizione" ad un "confronto in autunno" sulla riforma della giustizia con l’auspicio che i settori riformisti dell’opposizione "non seguano i giustizialisti".

LODO-SPRINT IN PARLAMENTO, 25 GIORNI PER L’OK Venticinque giorni : tanti ne sono bastati al Parlamento per far diventare legge il lodo Alfano, il provvedimento definitivamente approvato oggi nell’Aula del Senato che dispone la sospensione dei processi penali nei confronti del presidente della Repubblica, dei presidenti delle due Camere e del presidente del Consiglio fino alla cessazione della carica. L’approvazione è arrivata in un tempo decisamente breve rispetto alla media parlamentare. Tuttavia, non si tratta di un record.

La scorsa legislatura, il disegno di legge del governo per il rifinanziamento delle missioni militari all’estero per il secondo semestre 2006 venne definitivamente approvato 23 giorni dopo l’arrivo in Parlamento : il sì definitivo arrivò al Senato con un voto di fiducia al quale non partecipò la Cdl. Il lodo Alfano è stato varato dal Consiglio dei ministri il 27 giugno. La presentazione del disegno di legge è stata autorizzata dal capo dello Stato il 2 luglio. L’esame in commissione è iniziato alla Camera l’8 luglio per concludersi nella stessa giornata.

Il giorno seguente, 9 luglio, il testo è stato posto all’ordine del giorno dei lavori dell’aula, che lo ha approvato 24 ore dopo, il 10 luglio. Le opposizioni hanno contestato la presidenza per aver anticipato l’esame del testo, malgrado in conferenza dei Capigruppo non si fosse raggiunta l’unanimità ; ma in un lungo ’speech’ in Aula, Gianfranco Fini ha assicurato di aver rispettato tanto il regolamento quanto la prassi. Immediato il passaggio in Senato : a Palazzo Madama, il testo del lodo Alfano è stato esaminato in due giorni dalla commissione, dal 15 al 17 luglio. Ieri è approdato in Aula per il voto sulle pregiudiziali, e questa sera è stato approvato in via definitiva.


SUL TEMA, NEL SITO (CLICCARE SULLE PAROLE ROSSE PER LEGGERE L’ART.), SI CFR. :

IL BERLUSCONISMO E IL RITORNELLO DEGLI INTELLETTUALI. Dal 1994 al 2008 : "Gran brutta aria, regime ancora no" !!!

L’APOLOGIA DEL MENTITORE E LA FILOSOFIA ITALIANA. Nella scia di Constant, Kant, Hobbes e Mendiola, una nota di Armando Torno su "una questione oziosa e irrisolta"

-  PER L’ITALIA E PER LA COSTITUZIONE. A TUTTI I CITTADINI E A TUTTE LE CITTADINE, A TUTTI GLI STUDENTI E A TUTTE LE STUDENTESSE D’ITALIA...
-  IL SENSO DELLO STATO E IL PARLAMENTO DELLA VERGOGNA.
-  Alla Camera e al Senato si è svolto un dibattito. Gianfranco Fini e Renato Schifani hanno sottolineato il valore dell’Inno di Mameli e dell’Unità d’Italia - a cura di pfls
-  Veltroni : ’’Mi aspetto una chiarissima, netta e non scherzosa presa di distanze da parte di Berlusconi’’.

GRAZIE QUAGLIARIELLO !!! CHE ELEGANTE COLPO DI STATO E CHE SPETTACOLO !!! ABBIAMO MESSO FUORI CAMPO IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA NAPOLITANO E TUTTA LA SINISTRA E ORA IL SOVRANO SONO IO. ABBIAMO VINTO : FORZA ITALIA !!! Una nota di Ida Dominijanni

LEGGE ELETTORALE ("PORCELLUM") E PROSTITUZIONE : ANGELA NAPOLI LANCIA L’ALLARME.


Répondre à cet article

Forum